Home » Rivista » Aprile – Giugno 2013

Aprile – Giugno 2013

Vogut5 aprile 2013

Il Sommario

“Nel Novecento il contributo del Genio italiano all’arte internazionale è stato impareggiabile…

A distanza di pochissimi anni dalla recente svolta millenaria tutto appare irrimediabilmente perduto”.

Perchè ce ne stiamo smemorando? Noi di V.O.G.U.T. 5 non vogliamo dimenticare il monito imperituro dei gradi maestri che ci hanno preceduto e la loro lezione di vita e d’arte e li ricordiamo in attesa di una nuova Primavera.

Felice Cervino

In questo numero: Cagli dei fotografi – I percorsi di Guido Infante – Il Castello di Casapozzano – Quo vadis Europa – Arte Tribale Africana – Le Fanfole - Nella sezione dedicata all’arte contemporanea: Giuseppe De MicheleLilliana ComesMaria FeceImma Maddaloni

In 2004 we founded the art magazine V.O.G.U.T 5, then till now we published art books, selected artists, proposed artwork for trade and we made art exhibitions. V.O.G.U.T. 5 is an acronym formed from the initial of the Italian words, indicating the five senses: Vista (sight) / Olfatto (smell) /Gusto (taste) / Udito (hearing) / Tatto (touch) together with the number 5. The esoteric number “5″ – definitely representative of change – is often found in arts, history, philosophy and religions, and has been linked to the intellect through Mercury by some numerologists. Its true esoteric purpose and power is seen when viewed as the fifth ray of nature, the force of mind when used by man in very practical ways – to understand the world in which he lives. When “5″ is potent in the personality, it enhances the power of the lower mind so that often people have good mechanical mental processes, and a natural orientation towards science and scientific thought. This is the on line version of our magazine and here you can finally find some english sections*.

 

Soglia la rivista

Precedenti uscite

vogut 5

Gennaio – Marzo 2014

Il teatro del mondo è incessantemente animato dalla favola della vita. Quando si configura come specchio esemplare, merita d’essere affidata all’arte che eleva a momento referenziale grumi di sangue e pensiero, quando per magia o maleficio s'intrecciano nei misteri dell’odio e dell’amore. A. Calabrese

Vogut5 aprile 2013

Aprile – Giugno 2013

“Nel Novecento il contributo del Genio italiano all’arte internazionale è stato impareggiabile… A distanza di pochissimi...
Continua

Vogut5 la rivista

Gennaio – Marzo 2013

La rivista V.O.G.U.T. 5 anche nel primo numero del 2013 conserva la sua dimensione originale con...
Continua